Una casa vacanze nella maremma toscana Rotating Header Image

Il paese

Casal di Pari è un piccolo borgo collinare (470 mt di altitudine) nell’alta Maremma toscana, con una popolazione di circa 150 abitanti.
Si trova sulla strada Siena-Grosseto, 30 km a sud di Siena, a pochi chilometri dalle terme di Petriolo, a circa 40 km dal mare e molto vicino al monte Amiata.
Anticamente fu un piccolo centro degli Ardengheschi che poi si sottomise a Siena. Del vecchio agglomerato, risalente al XII secolo, rimane l’antica struttura con le strette stradine e una piccola piazzetta sovrastata da terrazze ed archetti.
Il paese comprendeva poche abitazioni per le famiglie addette ai lavori nei campi e quella che ancor oggi si chiama la Residenza del Vescovo (l’arcivescovo di Siena che lì si fermava in occasione dei suoi viaggi in Maremma).

casale
La chiesa di San Donato appartiene al XV secolo e fu totalmente rifatta nel 1700. Il campanile, poi, distrutto da un fulmine, fu ricostruito negli anni ’50. L’edificio è caratterizzato da una grande semplicità sia all’interno che all’esterno. Nello stipite di sinistra, che sorregge il portale laterale detto “Porta degli Uomini”, è inserita una pietra con un’iscrizione proveniente dall’antichissimo Convento di S. Antonio in Val d’Aspra.

Fino all’ultima guerra mondiale il paese contava circa 400 abitanti, dediti soprattutto all’agricoltura e ad attività boschive. La zona era anche ricca di miniere (antimonio, rame, piombo argentifero) ormai chiuse per esaurimento dei minerali.

Casal di Pari è oggi un piccolo villaggio nascosto tra i boschi, dove si vive nella massima tranquillità e si respira un’aria fresca e salubre. I boschi sono ricchi di piante come cerri, querce, sughere, lecci e castagni e di animali quali cinghiali, caprioli, daini, lepri, volpi, scoiattoli, fagiani, puzzole, faine, gatti selvatici, daini, mufloni, civette, gufi, falchi.
Nella valle del Farma, poco distante dal paese, c’è un piccolo laghetto (Stagno della Troscia) nel quale è presente il tritone alpestre.

A pochi chilometri dal paese, in mezzo al bosco, si trova il Belagaio, antico castello feudale, appartenuto a vari potenti della zona, che rappresentava un punto strategico a dominio della Val di Farma e a difesa delle ferriere presenti nella zona. Attualmente il castello appartiene al Corpo Forestale dello Stato ed è al centro di una riserva naturale che è sede anche di un’azienda pilota sperimentale e didattica per la salvaguardia e la diffusione del cavallo maremmano.
Proprio sotto al castello c’è anche una interessante grotta (La Tomba); per visitarla occorre l’autorizzazione delle Guardie forestali e la guida di uno speleologo.

Casal di Pari si trova all’interno della zona del vino di Montecucco, in un contesto viticolo estremamente qualificato: la zona è, infatti, circondata da denominazioni prestigiose come Brunello di Montalcino, Morellino di Scansano, S. Antimo e Monteregio di Massa Marittima.
La denominazione “Montecucco” è di recente costituzione (1998) e comprendente diverse tipologie di vini: rosso, sangiovese, bianco e vermentino. Si tratta di vini di alta qualità, ormai conosciuti e molto apprezzati dal mercato.